> Italiano
English
"Taher Sabahi da anni un sicuro punto di riferimento per gli appassionati e i collezionisti, e per chi desidera acquistare un tappeto in piena sicurezza"
News
Tappeti persiani a Tokyo
- 20.04.09
Antiquari a Venaria
- 04.10.08
Tappeti persiani a Tokyo
- 04.10.08
carpetshow1carpetshow1carpetshow1carpetshow1

L’Associazione di mercanti di tappeti persiani a Tokyo ha recentemente organizzato un seminario dedicato all’arte del tappeto persiano, per celebrare il cinquantesimo anniversario dell’accordo culturale tra Iran e Giappone. Il 20 aprile scorso due rappresentanti del parlamento giapponese hanno ufficialmente aperto i lavori in una sede, l’aula magna dell’Università di Tokyo, letteralmente inondata di fiori, inviati a grandi corbeilles dal Parlamento. Molto viva la partecipazione dei mercanti dell’Associazione, un gruppo legato e solidale non nuovo a simili iniziative, testimoniata dalla presenza in sala di circa cinquecento persone. Ad accogliere gli ospiti Ahmad Shobeiri e Mariyam Charkhchi, rispettivamente presidente e segretaria dell’Associazione. Il Seminario ha visto numerosi contributi, tra cui quello di Takaya Sumu, ambasciatore giapponese in Iran all’epoca del governo Khatami; appassionato e collezionista di tappeti, ha parlato del significato e dell’importanza del tappeto nella vita quotidiana e della sua esperienza a Teheran. Kazuku Fukami è la prima, e forse unica, tessitrice di tappeti “persiani” in Giappone: innamorata dei tappeti persiani fin da bambina, ne ha appreso la tradizione durante un soggiorno a Teheran, dove ha anche imparato ad annodare tappeti secondo la tecnica propria della città di Sarough; oggi, in Giappone, produce tappeti perfetti secondo tecniche e modalità tradizionali. Infine, Taher Sabahi, ha presentato una relazione sulle radici storiche della tradizione tessile orientale, seguendone le tappe più significative in tutti i paesi orientali. Intervallato da momenti conviviali, musiche e danze che hanno messo a confronto la tradizione artistica giapponese (documentata tra l’altro dal balletto Kabuki del maestro Atsoshi Okamakon) con quella iraniana (il maestro Ruzbehe Nafisy, con il suo santour), il seminario si è concluso con una consegna di targhe e premi, agli organizzatori e ai relatori.

Nei giorni successivi, l’Associazione insieme con www.carpetour.com hanno poi dato il via ad un ciclo di lezioni rivolte agli studenti di discipline artistiche: una cinquantina di giovani ha così seguito le sei lezioni di una “scuola di tappetologia”, sul modello sostenuto dall’Università di Teheran per iniziativa del Ministero della  Cultura iraniano; relatore ancora Taher Sabahi, che alla fine ha consegnato agli studenti un attestato di frequenza validato dal Ministero.

 

Copyrights 2009 TAHER SABAHI srl ALL RIGHTS RESERVED
P.IVA 09087970019
contatti email design EXE
EXE design website