> Italiano
English
"Il tappeto non deve essere soltanto un affare, ma un oggetto destinato a durare nel tempo, senza perdere nulla del proprio splendore"
Libri
L'Arte del tappeto d'Oriente KILIM.Tessuti piani d'Oriente
Electa 2007/2009
L'Arte del tappeto d'oriente
Electa, 2007
KILIM. Tessuti piani d'Oriente
Electa, Milano 2009
TÜLÜ.Tappeti a pelo lungo dell'Anatolia centrale
Cato Editore, Turin, 1997
CHINA. Antichi tappeti dal Celeste Impero.
Poligrafiche Bolis, Bergamo 1998
Tappeti d'Oriente
1988 - Istituto Geografico De Agostini
KILIM. Tappeti piani del Caucaso
Istituto Geografico De Agostini, Novara 1990
ORIENTTEPPICHE - Kaukasische Flachgewebe
Battenberg, Augsburg.
Splendeur des Tapis d'Orient
Atlas, Paris, France 1987
FIVE CENTURIES OF CARPETS WEAVING IN KERMAN
Edizioni del Capricorno, 2006
KERMAN. Cinque secoli di tappeti a Kerman
Edizioni del Capricorno, 2006
CAVALIERI D'ORIENTE. Coperte da cavallo e da sella
Leonardo- De Luca Editori, Roma 1991
SUMAKH. Tappeti piani a trama avvolta
Leonardo – De Luca Editori, Roma 1992
TIBET Rugs from the Roof of the World
Cato editore, 2000
SAMARKANDA. Tappeti dalla Via della Seta
Tipografia Rumor Editrice. Vicenza 1995
ABC del tappeto orientale
Istituto Geografico De Agostini, Novara 1991
TAPPETI D’ANTIQUARIATO. X volume "Grande Enciclopedia dell'Antiquariato".
Istituto Geografico De Agostini, Novara 1989
VAGHIREH. Modelli per la tessitura dei tappeti
Karta Editrice, Firenze 1987
QASHQAI. Tappeti tribali persiani
Istituto Geografico De Agostini, Novara 1989
Shahsavan Jajim
Musumeci Editore, Quart (AO), 1998
KILIM. Tappeti piani del Caucaso
Taher Sabahi - Istituto Geografico De Agostini, Novara 1990
carpetshow1
216 pagine, più di 110 fotografie a colori, più di 100 disegni e carte illustrate.
Prezzo di copertina: 80
Nell’area caucasica la tessitura sembra aver goduto fin dall’antichità di una fortuna particolare, certo dovuta alla qualità delle fibre impiegate e alla disponibilità dell’ordan, la preziosa cocciniglia dell’Ararat: il suo rosso brillante è infatti già citato nelle cronache assire di Erodoto. Oltre a dare notizie sulla tessitura e sulla tintura, le fonti storiche forniscono anche informazioni sui tappeti, apprezzati in tutto l’Oriente e considerati in Occidente oggetti di grande pregio con cui rivestire absidi e spazi consacrati delle chiese. In questa millenaria tradizione si inquadra le trattazione dei kilim caucasici, una produzione varia e eterogenea sia per quanto riguarda le tecniche sia per quanto attiene alla decorazione. I kilim caucasici, infatti, tappeti tessuti da popolazioni di origine diversa (armeni, curdi, turchi, ecc.), sono ottenuti con varie tecniche e sono ornati da una vasta gamma di motivi, per lo più geometrici, accostati a formare allineamenti e sequenze a pieno campo, dai colori vivi e fortemente contrastati. Negli ultimi decenni si sono imposti all’attenzione di amatori e appassionati e hanno acquisito un ruolo di primo piano nel mercato del collezionismo. Nella prima parte del volume l’autore organizza e classifica con chiarezza questo ricco materiale; nella seconda fa seguire all’inquadramento storico e teorico una rassegna di manufatti che documenta i diversi aspetti della produzione caucasica di kilim, dai più semplici, di uso domestico, ai grandi e preziosi soumakh, dai sileh, decorati con sinuosi motivi a s, ai suggestivi shadda, ornati con carovane di cammelli, dai khordjin, le piccole sacche da sella, alle raffinate coperte per cavallo. Sono illustrati a piena pagina, a colori, circa 100 tappeti, corredati da una minuziosa e accurata scheda tecnico-descrittiva, che sollecita l’attenzione del lettore sulla struttura decorativa e i suoi elementi e riassume i tipi di filati e tinture, di trama, ordito e annodatura: tutte le annotazioni specialistiche necessarie per un’approfondita conoscenza di ogni esemplare.
© Copyrights 2009 TAHER SABAHI srl ALL RIGHTS RESERVED
P.IVA 09087970019
contatti email design EXE
EXE design website